Alba, Arad, Argeş, Bacău, Bihor, Bistriţa-Năsăud, Botoşani, Brăila, Braşov, Buzău, Călăraşi, Caraş-Severin, Cluj, Constanza, Covasna, Dâmboviţa, Dolj, Galaţi, Giurgiu, Gorj, Harghita, Hunedoara, Ialomiţa, Iaşi, Ilfov, Maramureş, Mehedinţi, Mureş, Neamţ, Olt, Prahova, Sălaj, Satu Mare, Sibiu, Suceava, Teleorman, Timiş, Tulcea, Vâlcea, Vaslui, Vrancea
Romania il paese ideale per le vacanze
Home » Timiş

Timiş

Il Timiş o Tamiš  è un fiume lungo 359 km, che nasce nei Monti Semenic, Carpazi, distretto di Caraş-Severin, Romania. Scorre attraverso la regione del Banato e sfocia nel Danubio vicino a Pančevo, nella Serbia settentrionale.

Nell'antichità, il fiume era conosciuto come Tibiscus e Tibisis.

Il bacino del Timiş copre un'area di 13.085 km² (in Romania 8.085 km², in Serbia 5.000 km²). Attraverso il Danubio, appartiene al bacino idrografico del Mar Nero.

Il fiume inizia alla confluenza delle sorgenti del Brebu, del Grădiştea e del Semenic nel Lago Trei Ape. Dopo essere entrato nel Banato, il Timiş diviene lento e sinuoso, causando inondazioni nelle annate piovose. Particolarmente devastanti furono le piene del 2005, quando i villaggi di Boka e di Jaša Tomić furono gravemente danneggiati. Il 20 aprile 2005, fu registrato un livello di 844 centimetri, il più alto da quando sono incominciate le misurazioni. Nella primavera del 2007 sono iniziati lavori per l'elevazione degli argini su entrambi i lati del fiume, 11,5 chilometri sulla riva destra e 13,2 chilometri su quella sinistra. Gli argini saranno da 30 a 70 centimetri più alti di quanto siano attualmente ed eesendo superiori a 8,5 metri dovrebbero impedire qualsiasi futura inondazione.

Nel suo corso inferiore, il fiume ha un andamento regolare, e per gli ultimi 53 km è navigabile. Il porto più importante è Pančevo, fortemente industrializzata. In alcune parti delle basse aree paludose create dalle piene, si formano parecchi laghetti pescosi di grandi dimensioni, i più importanti dei quali sono Banatski Despotovac, Uzdin, Sakule e Slatina.

Il fiume scorre attraverso la Romania per 241 km, ricevendo lungo il suo corso molti affluenti minori: Râul Rece, Slatina, Valea Mare, Măcicaş, Pârâul Lung, Armeniş, Sebeş, Bistra, Şurgani, Timişana, Pogăniş, Timişul Mort e Vena Mare. Nel suo corso di 118 km attraverso la Serbia ha solo un unico affluente, anche se è quello più lungo, il Bârzava.